Vi preghiamo di inviare eventuali disponibilità all'indirizzo

sabato 1 ottobre 2016

ULTIMO AGGIORNAMENTO ORE 14:10
"SEGNALAZIONI" È IN CORSO DI AGGIORNAMENTO
LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI OGGI - CON ALTRI CONTENUTI - È ADESSO DISPONIBILE SU QUESTA PAGINA 
LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI IERI È DISPONIBILE QUI
PER ORIENTARTI IN QUESTE PAGINE, UTILIZZA ANCHE LE FUNZIONI DI RICERCA IN "SEGNALAZIONI" DISPONIBILI NELLA SPALLA A SINISTRA E L'INDICE DEI CONTENUTI DI "SEGNALAZIONI", DISPONIBILE QUI


LA REGISTRAZIONE DELLA TRASMISSIONE
È DISPONIBILE QUI:

non soltanto, ma soprattutto, dal 55'

GOOGLE ANALYTICS COMUNICA:
NEL CORSO DEL MESE DI SETTEMBRE 2016
LE PAGINE DI “SEGNALAZIONI” SONO STATE VISUALIZZATE
DA 88.991 UTENTI UNICI CHE SI SONO COLLEGATI DA 52 DIFFERENTI PAESI
FRA I QUALI - OLTRE ALL'ITALIA -
IN ORDINE DECRESCENTE DI NUMERI DI ACCESSI:
Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania, Canada,
Grecia,
Svizzera, Spagna, Olanda,  Belgio, Repubblica Ceca,
Svezia, Libano, Giappone, Federazione Russa, Slovenia, Austria, Romania...


• Reazione, pulsione, vitalità, creazione, esistenza, tempo, capacità di immaginare.
Forza, movimento, suono, memoria, certezza che esiste un seno.
Percezione cosciente, fantasia, linea, senso, volto...

 «Una ricerca affascinante per il superamento del comunismo»
Massimo Fagioli sul n.45/2010 di LEFT
 «Una lotta, senza armi, soltanto rivoluzione del pensiero e parola»  
Massimo Fagioli sul n°49/2008 di LEFT
 «Vorrei un partito rivoluzionario, che faccia ricerca sulla realtà umana»
Massimo Fagioli nell'intervista al Corriere della sera del 22 giugno 2014
 «Una posizione personale di realizzazione umana completa nel senso di vivere una disponibilità per gli altri
senza secondi fini di vantaggi materiali o di vantaggi psicologici».
Massimo Fagioli, Istinto di morte e conoscenza, L’Asino d’oro edizioni, Roma 2010, pag.248
• «Troppo difficile per loro la comprensione della dialettica, troppo pesante il conflitto di sentirsi cattivi
nel momento del rifiuto.
Troppo lontano, da loro, l’interesse per gli altri, troppo povero l’amore per volere una realtà degli uomini
diversa dall’attuale».
Massimo Fagioli, Premessa alla quinta edizione di Istinto di morte e conoscenza, L’Asino d’oro edizioni, Roma 2010, pag.43

«E non c’è il nulla perché se ci fosse sarebbe una cosa»
Massimo Fagioli
, in “risposta alla domanda 17”, Bambino donna e trasformazione dell’uomo
Edizioni L’Asino d’oro 12 aprile 2013 (1980)









 



MATERIA, ENERGIA, PENSIERO
DA "TRASFORMAZIONE" - LEFT N. 25 - 24 GIUGNO 2011 - DISPONIBILE QUI
si ringrazia Paola Cantini
Massa, velocità, energia
Einstein: un corpo di massa m a riposo è un incredibile serbatoio di energia E, che può essere calcolata come il prodotto della sua massa m per il quadrato della velocità della luce c
un articolo di Marco Delmastro
qui
si ringrazia Elio Carpitella
L'ideazione della composizione di immagini qui sopra è di Pietro Sabatelli
m

TUTTE - O QUASI TUTTE - LE REGISTRAZIONI DISPONIBILI
DEGLI INTERVENTI PUBBLICI DI MASSIMO FAGIOLI
NEL CORSO DEL 2015 E DEL 2016 FINO AD OGGI
ED ANCHE ALTRE PRECEDENTI
CON ALTRI MATERIALI
SONO DISPONIBILI SU QUESTA PAGINA



LA REGISTRAZIONE DELLA PRESENTAZIONE DI
"MATERIA ENERGIA PENSIERO"
DI MASSIMO FAGIOLI
CHE HA AVUTO LUOGO A LATINA IL 24 SETTEMBRE SCORSO
È DISPONIBILE NEL BOX DE L'ASINO D'ORO QUI

NELLA STESSA PAGINA SONO DISPONIBILI ANCHE
LA REGISTRAZIONE DELLA PRESENTAZIONE DI "AUTOLESIONISMO"
CHE HA AVUTO LUOGO A FIRENZE DOMENICA 25 SETTEMBRE
E LA REGISTRAZIONE DELLA TRASMISSIONE DI "HOLLYWOOD PARTY" DEL 20 SETTEMBRE
SU "PIETRO INGRAO MIO FRATELLO"
ENTRAMBI EDITI DA
L'ASINO D'ORO EDIZIONI

IL BOX DELLE EDIZIONI L'ASINO D'ORO
È DISPONIBILE QUI
CON TUTTE LE REGISTRAZIONI PIÙ RECENTI
DELLE PRESENTAZIONI DELLE OPERE PUBBLICATE DA L'ASINO D'ORO EDIZIONI.
TUTTE LE INFORMAZIONI E TUTTE LE NOVITÀ QUI
SI RINGRAZIA NOEMI GHETTI

QUI DI SEGUITO
- IN QUESTA STESSA HOME PAGE -
DOPO IL BOX DEI MATERIALI CITATI
TROVI ANCHE:
 LA REGISTRAZIONE DELLO “SPECIALE HEIDEGGER” SU RAI 5 DEL 23 LUGLIO CON LIVIA PROFETI.
 LA REGISTRAZIONE DELLA PRESENTAZIONE DEL 22 LUGLIO DI "AUTOLESIONISMO"
DALLA CAVEA DI SABAUDIA.
 LA REGISTRAZIONE DELLA PRESENTAZIONE DEL 16 LUGLIO DI “LA PSICOTERAPIA
DALLA FELTRINELLI APPIA DI ROMA.
 LA REGISTRAZIONE DELL’INTERVENTO DI GIOVANNI DEL MISSIER AL TG3 LINEA NOTTE DELL'11 LUGLIO CON TUTTE LE SENTENZE DELLA CASSAZIONE SULLA PSICOTERAPIA.
 IL BOX DELL’ASSOCIAZIONE AMORE E PSICHE E DEL CONVEGNO “DIVERSITÀ NELL’UGUAGLIANZA” DI APRILE E MAGGIO.
 IL BOX DEL CONVEGNO DE IL SOGNO DELLA FARFALLA SU “PSICHIATRIA E DIRITTI UMANI" DEL 23 APRILE.
 L’INCONTRO DEL 18 MARZO ALLA SAPIENZA DI ROMA.
 LE NOTIZIE SU LE PUBBLICAZIONI DI MONTREAL E DI NEUROSCIENCES.

VENERDI 30 SU LA 7 HA AVUTO LUOGO IL FACCIA A FACCIA
ZAGREBELSKY VS RENZI
LA REGISTRAZIONE DELLA TRASMISSIONE È DISPONIBILE QUI
PIERLUIGI BERSANI È STATO INTERVISTATO A "PIAZZA PULITA"
LA REGISTRAZIONE È DISPONIBILE QUI
MARTEDI 27 MASSIMO D'ALEMA
È STATO OSPITE A "DI MARTEDI" SU LA 7
LA REGISTRAZIONE DELLA SOLA INTERVISTA A D’ALEMA (32’) QUI
LA PUNTATA INTERA DELLA TRASMISSIONE QUI
UNA CLIP DI 2 MINUTI QUI
UNA ALTRA CLIP (1’25) QUI 
VENERDI 16 A ROMA
ALLA FESTA DELL'UNITÀ DI PIETRALATA
MASSIMO D'ALEMA CONTRO ROBERTO GIACHETTI
CON ENRICO MENTANA
LA REGISTRAZIONE È DISPONIBILE QUI
si ringrazia Antonella Pozzi
IN TV MARTEDI 13
PIERLUIGI BERSANI DA GIOVANNI FLORIS
LA REGISTRAZIONE È DISPONIBILE IN DUE PARTI QUI E QUI
MERCOLEDI 14 MASSIMO D'ALEMA DA LILLI GRUBER
LA REGISTRAZIONE È DISPONIBILE QUI
LUNEDI 19 A L'ARIA CHE TIRA SU LA7
CUPERLO VERDERAMI E TESTA
SULLO SCONTRO TRA D'ALEMA E GIACHETTI
DI VENERDI A ROMA
LA REGISTRAZIONE È DISPONIBILE QUI


I NUOVI CONTENUTI CITATI SONO IN CORSO DI PUBBLICAZIONE QUI DI SEGUITO


SEMPRE IN CORSO DI AGGIORNAMENTO
TUTTI GLI ALTRI CONTENUTI E MATERIALI CITATI
- ANCHE MOLTO DI RECENTE -
SONO ADESSO RACCOLTI SU QUESTA PAGINA

IL CORRIERE DELLA SERA










Corriere 29.9.16
Psicologia, la Google Map dell’anima
Le iniziative del Corriere
La collana In edicola con il quotidiano la serie dedicata alla disciplina che si propone di studiare il comportamento individuale dell’uomo e di guarirne i disturbi mentali. Una rassegna che parte dai grandi classici e si spinge fino alle acquisizioni più recenti
di Giancarlo Dimaggio

Corriere 29.9.16
Freud e Jung ci parlano e sotto sotto fanno politica
Una scienza nata in un tempo e un mondo diversi eppure così plurale da aiutare anche la società
di Marco Garzonio
qui

Corriere 29.9.16
Sigmund, Carl Gustav e gli altri maestri
di Ida Bozzi
qui
FREUD ERA OMOSESSUALE
 





















 







FREUD ERA OMOSESSUALE, I DOCUMENTI:
La sindrome di Eloisa. Da Ovidio a Henry Miller, da Emily Dickinson a Simone de Beauvoir: le lettere d'amore di scrittrici e scrittori» di Gianna Sarra, Editore Nutrimenti 2003, 159 p., € 14












Lettere a Wilhelm Fliess (1887-1904) di Freud Sigmund, curatore Masson J. M. Bollati Boringhieri


«Rosa, Marie, Adolfine e Pauline furono le sorelle immolate al nazismo da Sigmund Freud. Le condannò per ignavia, trascuratezza, egoismo o per chissà quali segreti rancori familiari»«tra loro si frappose un "qualcosa" che aveva molto a che vedere con la differenza di genere sessuale»
«Mussolini, grande ammiratore di Freud» 
Repubblica 9.10.11
Goce Smilevski fa una finta autobiografia tratta da una storia rimossa
La protagonista è Adolfine che ripercorre la sua vicenda dal lager
Il destino segreto delle sorelle di Freud dimenticate a Vienna
di Leonetta Bentivoglio

qui 
la pagina web di Goce Smilevski:
SIGMUND FREUD'S SISTER
Sigmund Freud fu in parte colpevole della morte delle sue sorelle in un campo di sterminio? La domanda rappresenta l'incipit del romanzo "Sigmund Freud's Sister": l'anno è il 1938, la Germania nazista ha appena occupato l'Austria, e al dottor Freud è concessa la compilazione di una lista di individui che avranno il permesso di lasciare Vienna e seguirlo nel suo trasferimento a Londra. Freud iscrisse sedici nomi nella lista, includendo le sue domestiche, la sorella di sua moglie, il suo medico e la famiglia di questi. Nella lista delle persone di cui salvare la vita, i nomi delle sue sorelle Adolfina, Paulina, Marie e Rosa non vennero inclusi. Il romanzo inizia con la partenza di Sigmund Freud, mentre le sue sorelle vengono deportate in un campo di concentramento. E' lì che Adolfina Freud stringe amicizia con Ottla Kafka, affetta da amnesia, e una delle poche cose che riesce a rammentare del proprio passato è il nome di suo fratello Franz. Priva della sua memoria, Ottla chiede ad Adolfina di raccontarle la storia della sua famiglia, e così nelle pagine di questo romanzo vengono rivissute la Vienna del finire del XIX secolo e degli inizi del XX, e la vita di Sigmund Freud e delle sue sorelle.
 QUI



IN ITALIANO PER GUANDA
Nella Vienna occupata dai nazisti, a Sigmund Freud è concesso il privilegio di fuggire all’estero, portando con sé i propri cari. Nella lista composta dal fondatore della psicoanalisi entrano la moglie, i figli, la cognata, le due assistenti, il medico personale con la famiglia e perfino il cane, ma non le quattro anziane sorelle, Marie, Rosa, Pauline e Adolfine...
UNA SCHEDA QUI - IL LIBRO HA VINTO L'EUROPEAN UNION PRIZE FOR LITERATURE

Corriere della Sera 16.10.11
«Ho dato una vita ad Adolfine Freud»

Il mistero delle quattro sorelle di Sigmund: dimenticate a Vienna e deportate
di Ranieri Polese

Il Sole 24 Ore Domenica 16.10.11
Dalla Macedonia
La spirale perversa di Adolfine
L'ottimo romanzo del giovane narratore balcanico Goce Smilevski ha per protagonista la sfortunata sorella di Freud
Una figura complessa e soggiogata dal celebre fratello
di Elisabetta Rasy








cfr. anche da LEFT n 18 del 4 maggio 2012
Il cuore nero di Freud
In fuga per Londra, il padre della psicoanalisi evitò di portare con sé le sorelle. Che morirono in un lager. Lo ricostruisce in un libro lo scrittore macedone Goce Smilevski


MERCOLEDI SCORSO SU RAI 3
VANNINI: «IL DEMONIO È L'EGOITÀ PIÙ PROFONDA!»
«LA CARNE CONTRO LO SPIRITO»
«IL DEMONIO PERVERTE E DISTRUGGE LA SESSUALITÀ!»
CORRADO AUGIAS: "VADE RETRO"CON MARCO VANNINI
E IL SUO NUOVO LIBRO "L'ANTICRISTO"
E FEDERICA DI GIACOMO




Il 14 Ottobre 2007 in una cerimonia nella Sala congressi dell’Hotel Sheraton di Roma l’Ordine dei medici di Roma, in celebrazione del 50° Anno della Laurea in Medicina, consegnò a Massimo Fagioli una medaglia d’oro "per una vita professionale esemplare, qualificante, inequivocabile"




cfr.
Left 35 13 settembre 2014
Andando in barca con la tigre
di Massimo Fagioli
qui
REPRINT DA "SEGNALAZIONI DEL LUGLIO 2011:
LA NOTIZIA DELLA IMPORTANTISSIMA SENTENZA DEGLI INIZI DI APRILE 2011 CHE PUBBLCHIAMO QUI DI SEGUITO NON ERA STATA DIFFUSA DALLA STAMPA ITALIANA, SOLO IL SOLE 24 ORE NE AVEVA DATO UNA BREVE INFORMAZIONE SULLE SUE PAGINE WEB  RIPORTANDONE ANCHE IL COMBINATO - E NON PRIMA DEL IL 12 LUGLIO - (qui): "SEGNALAZIONI" L'AVEVA SUBITO RIPRESA.

un commento quiIl testo della sentenza della Corte di Appello di Bologna del 2010, che era stata oggetto del ricorso poi conclusosi con la sopra citata sentenza di Cassazione del 2011 è pubblicata sul sito dell'ordine degli Psicologi di Bologna, dove ci sono anche altri precedenti: qui. La sentenza della Corte Suprema di Cassazione sulla psicanalisi, aprile 2011 qui La sentenza 5 dicembre 1972. La Corte Suprema di Cassazione qui La sentenza n. 412 del 1995, La Corte Costituzionale qui La sentenza n. 5838 del 22.05.1995 della Cassazione Penale qui L'Articolo 348 del Codice Penale con giurisprudenza qui La sentenza della Cassazione Penale - Sez. 6ª - 3.3.2004 - Esercizio abusivo di professione qui Dalla sentenza precedente - 177.02/2004 - evidiamo alcuni passi qui La sentenza della Cassazione Penale - Sez. 6ª del 6 Settembre 2007 qui Alcune “massime” interessanti anche in relazione al cosiddetto counseling filosofico qui Altri riferimenti giurisprudenziali (1981 - 1999) a proposito dell’«Esercizio della professione di psicoterapeuta» qui La massima di una sentenza del Tar del Lazio del 2006 qui La “Legge Ossicini” Ordinamento della professione di psicologo - Legge 18 febbraio 1989, n. 56, qui Una scheda su Adriano Ossicini, qui
Si ringraziano Luigia Lazzaro, Carolina Migliorini, Roberto Martina, Daniele De Perto, Francesco Monarca e Antonio Pilichi
SUL TEMA LEGGI ANCHE SU IL SOGNO DELLA FARFALLA 4.2011 "UNA SENTENZA STORICA" DI PAOLO FIORI NASTRO E LUCA FAGIOLI

LEGGI ANCHE, SUL SUCCESSIVO NUMERO DE IL SOGNO DELLA FARFALLA (1.2012), SULLO STESSO TEMA,  L'ARTICOLO INTITOLATO "FREUD? NON È MAI ESISTITO. RIFLESSIONI SU UNA SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE" DI CARLO ANZILOTTI E MARTINA BRANDIZZI PRENDENDO LE MOSSE PROPRIO DAL PRECEDENTE ARTICOLO, APPROFONDISCONO IL CONTESTO STORICO E CULTURALE CHE HA DETERMINATO IL DISCREDITO DELLA PSICOTERAPIA COME ATTO MEDICO E QUINDI LE MOTIVAZIONI DELLA PREGNANZA DELLA SENTENZA: IN QUESTO LAVORO C'È ANCHE UNA RICCHISSIMA BIBLIOGRAFIA RIGUARDANTE ANCHE SENTENZE PRECEDENTI CHE HANNO PORTATO A QUELLA DEL 2011.
NON DIMENTICARE MAI! NEVER FORGET! N'OUBLIEZ JAMAIS! 
NIE VERGESSEN! NUNCA TE OLVIDARE! NIKADA NEĆU ZABORAVITI!
NUNCA SE ESQUEÇA! никогда не забывайте! 永远不会忘记
SOHA NEM FELEJTEM EL! ξεχάσω ποτέ هرگز فراموش لن ننسى ابدأ




DA IL MERCANTE DI VENEZIA
Atto I Scena I - Venezia, una calle.
ANTONIO
In sooth, I know not why I am so sad:
It wearies me; you say it wearies you;
But how I caught it, found it, or came by it,
What stuff 'tis made of, whereof it is born,
I am to learn;
And such a want-wit sadness makes of me,
That I have much ado to know myself.
[La ragione per cui son così triste,
in verità, non so nemmeno dirla;
mi sento come oppresso internamente,
ed anche voi mi dite che lo siete;
ma da dove mi venga quest'umore,
dov'io l'abbia trovato,
come ci sia caduto, di che è fatto,
da che nasce, lo devo ancora apprendere;
m'intorpidisce a tal punto lo spirito
che stento a riconoscere me stesso.]
IL TESTO INTEGRALE DEL DRAMMA QUI
PUÒ ESSERE SCARICATO DA QUESTA PAGINA







Left 32, 4 agosto 2012
Ormai mi sembra di essere cieco
di Massimo Fagioli
sta in Left 2012, L'Asino d'oro edizioni, Roma 2015, pp183 sgg.











Left 3, 21 gennaio 2011
I tre volti
di Massimo Fagioli
sta in Left 2011, L’Asino d’oro edizioni, Roma 2014, pp15 sgg










Nessuna gratitudine ma... una rosa gliela vuoi mandare a Fleming?»
da Ragazziono donne e sifilide, di Massimo Fagioli (Lotta Continua 24.4.80)
la pagina originale con il testo integrale sta nell’Archivio storico dell’Associazione Amore e Psiche, qui


















i libretti "arancioni", 2003/2004



















Se avessi disegnato una donna...
di Massimo Fagioli
sta in "Fantasia di sparizione formazione dell'immagine idea della cura" (a cura di David Armando, Paolo Fiori Nastro, Federico Masini - Roma 1997, pp 379 sgg.) e in "Bambino donna e trasformazione dell'uomo" di Massimo Fagioli (L'Asino d'oro edizioni, Roma 2013, pp 29 sgg.)




























Maggio 1987































Il gigante
















Ferdinando Magellano (port. Fernão de Magalhães; sp. Fernando de Magallanes). - Navigatore portoghese (Sabrosa, Trás-os-Montes, 1480 - is. di Maetan, Filippine, 1521).
Ideato un progetto per raggiungere l'Oriente navigando verso Occidente, si mise al servizio della Spagna, che finanziò l'avventura.
La spedizione si compose di cinque navi, con 265 uomini, quasi tutti spagnoli, e partì da San Lucar nel settembre del 1519 (quando aveva trentanove anni). Il primo difficile sverno ebbe luogo sulle coste dell'America Merid., a circa 50º di lat. S; a esso seguì una ribellione degli equipaggi che M. riuscì energicamente a domare, potendo così proseguire e giungere, dopo una minuta e lunga esplorazione delle coste, all'imbocco dello stretto da lui detto de Todos Santos e che prese poi il nome dello scopritore. Esplorato in circa un mese il nuovo stretto (21 ott. - 27 nov. 1520), proseguì poi con tre sole navi (una era naufragata, l'altra l'aveva abbandonato) attraverso l'oceano che, per i venti e le correnti favorevoli incontrati, prese il nome di Pacifico e, dopo una difficile navigazione in cui furono toccate due isole inospitali, giunse (1521) all'isola Guam, nelle Marianne. (da Treccani.it)
La bella e la bestia, un film di Jean Cocteau. Con Josette Day, Jean Marais, Michel Auclair, Christian Marquand Titolo originale La belle et la bête. Commedia, 100 min. Francia 1946
una scheda qui
La bella e la bestia (titolo francese: La belle et la bête) è una famosa fiaba europea, diffusasi in molteplici varianti, le cui origini potrebbero essere riscontrate nella storia di Apuleio, contenuta ne L'asino d'oro (conosciuto anche come Le metamorfosi) e intitolata Amore e Psiche.
IL CAPOLAVORO DI JEAN COCTEAU - CAPOSTIPITE DEI FILM SU QUESTA STORIA (durata 100') - È DISPONIBILE QUI DI SEGUITO:

 «E non c’è il nulla perché se ci fosse sarebbe una cosa»
Massimo Fagioli
, in “risposta alla domanda 17”, Bambino donna e trasformazione dell’uomo
Edizioni L’Asino d’oro 12 aprile 2013 (1980)


«La scienza della realtà fisica ci dice che la mancanza fisica (la perdita di un braccio o di una gamba) non è curabile nel senso della guarigione, ma soltanto rimediabile con apparecchi ortopedici. Nel rapporto di cura della realtà fisica si hanno soltanto rimedi. Non si ha scienza e metodo che conduca alla restitutio ad integrum una volta che ci sia assenza di qualcosa. Nei nostri termini potremmo dire che si può fare soltanto psicoterapia di sostegno, assistenza.
La scienza della realtà psichica dice che, nel momento in cui si vinca la pulsione attiva di annullamento che è assenza, che è mancanza che determina continuamente la mancanza in altri, compare e diventa esistente e reale quanto prima non era esistente. Compaiono e diventano esistenti la vitalità, la fantasia, il desiderio, l’investimento sessuale che, prima, erano spariti, perché continuamente fatti sparire.
La realtà di un rapporto interumano creativo fa di ciò che è, la psicosi, la scissione, l’essere per le tre streghe, ciò che non è, ovvero fa sparire le assenze, i non, le mancanze; fa di ciò che non è, la vitalità, la fantasia, il desiderio, l’investimento sessuale, ciò che è, ovvero le fa comparire. È la guarigione, la sparizione (e non la rimozione e il controllo) del negativo, delle varie assenze che non permettono all’uomo di realizzare se stesso.
È il rovesciamento all’opposto della cecità in conoscenza, della pazzia in creatività. La dialettica della frustrazione, nel momento in cui raggiunga quella prassi di rapporto totale con la realtà individuale, sociale, storica, culturale fa sparire la credenza della mancanza, del peccato originale, dell’origine spregevole, (come diceva Marx) umiliata, castrata dell’essere umano. E con essa fa sparire l'assistenza ai minorati e gli assistenti dei minorati, ovvero i preti di Dio».
Massimo Fagioli, in “risposta alla domanda 44”, Bambino donna e trasformazione dell’uomo
Edizioni L’Asino d’oro 12 aprile 2013 (1980)







«Propongo così di mettere a capo di questa ricerca sulla dinamica della nascita la parola reazione. Ne parleremo ancora quando approfondiremo lo sguardo sulla pulsione, ma qui, ripetendoci, diciamo che la concettualizzazione di una realtà invisibile, qual è la cosa indicata dalla parola reazione, è fondamentale per riuscire a scoprire un altro latente che è quello che sta sotto la parola vitalità
Questa scoperta, con questo metodo di pensiero è fondamentale per la teoria della nascita, per contrastare quello che abbiamo detto prima e cioè la concettualizzazione biblica di una natura umana in cui l’essere umano è cattivo, criminale e perverso...Ogni materia vivente si caratterizza per quella dinamica che è indicata dalla parola reazione»
Massimo Fagioli, in La psichiatria come psicoterapia, Il sogno della farfalla 4.2013, L’Asino d’oro edizioni, pag. 46. 

(Testo scritto sotto dettatura, nell'estate del 2004)

























La pannocchia, 1996












La “Donna nera” disegnata da Massimo Fagioli per il progetto: “La casa triangolare” è pubblicata nel catalogo di architettura “Il coraggio delle immagini” Progetti realizzati da un gruppo di architetti italiani su idee e disegni di Massimo Fagioli 1986-1995 (N.E.R. 1995) a pag. 27 La scultura, elaborata da Alessandro Carlevaro, è stata esposta in formato piccolo negli itinerari della mostra omonima a partire dalla esposizione di Roma 15 dicembre 1995, in formato grande a Firenze dal 26 ottobre al 20 novembre 1996.

La casa triangolare
Concorso internazionale “La casa più bella del mondo” bandito dalla società “Arcantorie” di Reggio Emilia.
Dicembre 1991

idee e disegni di Massimo Fagioli
progetto: Claudia Alessandrini, Isa Giovanna Ciampelletti, Corrado Landi
sculture: Alessandro Carlevaro
plastico: Toni Casero, Giuseppe Petrelli

















































Roma
Il coraggio delle immagini
Palazzo delle Esposizioni
15 dicembre – 29 gennaio 1996
a cura del Comune di Roma, Assessorato alla Cultura
Firenze
Il coraggio delle immagini
Palazzina Reale di S. Maria Novella
26 ottobre – 20 novembre 1996
a cura del Comune di Firenze, Assessorato alla Cultura;
con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti di Firenze


si ringrazia Dario Burul
















1980

Associazione culturale Amore e Psiche
TUTTO CIÒ CHE È IN NOI È UMANO
IL VIDEO È DISPONIBILE QUI

Video presentato dall'Associazione Culturale Amore e Psiche il 9 marzo 2014 in occasione della riunione del Comitato Editoriale della rivista "Il sogno della farfalla" per illustrare i lavori di recupero e restauro del materiale audio e video dell'archivio storico
I materiali video sono tratti da :
Firenze, sabato 30 agosto 1980: Parco delle Cascine, Festa provinciale dell’Unità. Dibattito pubblico aperto da partecipanti ai seminari di Analisi Collettiva.
Firenze, Sabato 15 marzo 1980: Massimo Fagioli all’Aula Magna della Facoltà di Magistero dell’Università di Firenze, su invito del prof. Pio Baldelli, parla sul tema: “Arte: informazione o trasformazione degli esseri umani”
Roma, Domenica 8 Giugno 1980, serigrafia per la preparazione dei manifesti per la pubblicità del quarto libro, le magliette, gli adesivi.
Roma, sabato 5 dicembre 1992: Via Panama, Università degli studi "La Sapienza", Dipartimento di scienze psichiatriche e medicina psicologica, Servizio speciale di psichiatria e psicoterapia: Il processo terapeutico in psicoterapia -" Lingua e realtà degli esseri umani"
Sabato 8 Giugno 1996 : Estratto del servizio Rai del TG3 Regione Campania delle 14.30 di L. Necco, sul convegno “Fantasia di sparizione formazione dell’immagine e idea della cura” svolto a Napoli dal 7 al 9 giugno, in occasione del 25° anno del libro “Istinto di morte e conoscenza” di Massimo Fagioli

Una realizzazione di William Santero

Harvey

Harvey, un film di Henry Koster, on James Stewart, Peggy Dow, Josephine Hull, b/n durata 104 min. - USA 1950.
Premio Oscar, Miglior attrice non protagonista a Josephine Hull
Il soggetto è tratto dalla pièce omonima di Mary Chase, vincitrice del premio Premio Pulitzer nel 1945.



















La storia di Achille qui, la storia di Sigfrido qui e qui

SENÒFANE (gr. Ξενοϕάνης, lat. Xenophănes) di Colofone. - Poeta e filosofo greco (1a metà sec. 6º - 1a metà sec. 5º a. C.)
(...)
«Motivo fondamentale della concezione religiosa di S. è l'avversione all'antropomorfismo»
(...)
«fondatore della scuola eleatica, di notevole importanza è la sua critica razionalistica alla concezione antropomorfica degli dei, giudicata una fuorviante costruzione fatta dagli uomini, che in essa proiettano i propri difetti e vizi. La sua teoria, sviluppata secondo le esigenze della ragione (lógos), identifica Dio con il cosmo e deduce da ciò una serie di caratteri: l'unità, la superiorità rispetto agli altri dei, l'onniscienza, l'onnipotenza».
TUTTI I FRAMMENTI RIMASTICI DI SENOFANE SONO DISPONIBILI QUI

PLATÓNE (gr. Πλάτων, lat. Plato). - Filosofo greco (Atene 428 o 427 a. C. - ivi 348 o 347).
(...)
«si devono innanzitutto distinguere queste cose: che cos'è ciò che sempre è e non ha nascita, e che cos'è ciò che sempre si genera, e che mai non è?»
(...)
«Tutto ciò che è generato si genera necessariamente per una causa: infatti per ogni cosa è impossibile generarsi senza una causa».
(...)
«L’artefice realizzò la generazione e quest'universo. Egli era buono, e (...) volle che tutto fosse generato, per quanto era possibile, simile a lui».
IL TESTO INTEGRALE DEL TIMEO DI PLATONE DA CUI SONO STATE TRATTE QUESTE FRASI È DISPONIBILE QUI















Credere e pensare, ragione e religione: LA RAGIONE CHE GENERA MOSTRI GENERERÀ QUALCOSA DI NUOVO QUANDO RENDERÀ LIBERO CIÒ CHE NON È SE STESSAdi MASSIMO FAGIOLI in Crisi del Freudismo e prospettive della scienza dell’uomo, Atti del convegno, Napoli, 8-9 ottobre 1999 a cura di P. Fiori Nastro, A. Homberg, F. Masini, Roma 2000, pp. 290-291.













Il sogno della farfalla - n. 3/2005 Rivista di psichiatria e psicoterapia
Ritorno a Fabriano (p. 5)
“Una nuova realtà della mente?” Incontro con Massimo Fagioli



Platone
Nel comunismo tutti furono costretti ad essere uguali
Con il potere della politica e dello Stato
volevano fare l’uomo perfetto, razionalmente
Il pensiero sulla realtà umana
era di Platone e Heidegger che dicevano
che l’identità umana era la ragione
Così la prassi politica del nazismo fu guidata
dalla pulsione di annullamento
e sparizione dei ‘diversi’
di Massimo Fagioli
Left 35, 10 settembre 2010
sta in Left 2010, L’Asino d’oro, Roma 2013, pp.200/205
m
LA REGISTRAZIONE DI “PASSEPARTOUT: OSPITE A SORPRESA
CON MASSIMO FAGIOLI,
LA TRASMISSIONE ANDATA IN ONDA DAL 21 NOVEMBRE 2011
E TRASMESSA A PIÙ RIPRESE SU "ARTURO TV"

È DISPONIBILE QUI E QUI

Corriere della Sera 30.4.11
Abitare. Questa è la mia casa
Vivo in cima alla città e ai sogni
Sfruttare l’attico. «Una veranda con il tetto apribile: così vado in vacanza senza muovermi»
di Giovanna Pezzuoli
CUBA: 57 ANNI DI RESISTENZA ALLA VIOLENZA
DELLA CULTURA MILITARE E RELIGIOSA
DELLA "DEMOCRAZIA DI DIO" STATUNITENSE!


Il Fatto 17.9.14
Istruzione e sanità: Cuba batte Italia
di Fabio Marcelli
Europinione 22.12.14
Il paradosso sanitario cubanoCuba gode di un ottimo sistema di sanità pubblica che ha reso nel tempo la sua popolazione una delle più sane al mondo
di Pasquale Cacciatore
Salute Internazionale 2.6.09
La sanità a Cuba. Una sfida vincente
di Michela Campinoti e Francesca Santomauro
qui e qui

Quotidiano Sanità 23.12.11
Cuba, dove la sanità funziona anche se l'economia è in ginocchio
E' questa la fotografia scattata dall'inviato dell'Adnkronos Salute Federico Finocchi, autore di un documentario sulla sanità cubana
Nel 2006 Michael Moore realizzò Sicko, un film di denuncia della inumanità del  sistema sanitario statunitense nel quale chi non ha disponibilità economiche   viene abbandonato a sè stesso dallo Stato e non può accedere alle prestazioni ospedaliere o ai farmaci. All’interno del film il regista confronta nella clip che seque, quel sistema classista, discriminatoio e in fondo omicida con quello cubano nel quale lo Stato garantisce a tutti l’accesso alle migliori e più aggiornate terapie, nei limiti soltanto della disponibilità di farmaci come gli antibiotici bloccati dall’embargo che proprio gli stessi Stati Uniti hanno imposto alla orgogliosa Repubblica cubana:

si ringrazia Francesco Troccoli
L’ORO DI CUBA DI GIULIANO MONTALDO, IL DOCUMENTARIO DEL 2009 IN OCCASIONE DEI CINQUANT'ANNI DELLA RIVOLUZIONE CUBANA
«Cinquant'anni di storia, di miti e sfide di un Paese che ha influenzato la politica e la cultura di tutto il mondo, diventando per molti il simbolo della rivolta contro il capitalismo. Un Paese ricco di contraddizioni, ma che da sempre esercita un grande fascino per la sua forte identità politica e culturale. Il film vuole andare a fondo e ricostruire i momenti più esaltanti e quelli più drammatici della storia dell'isola caraibica. Ma vuole analizzare anche il presente attraverso le testimonianze raccolte tra tanti giovani che raccontano le loro speranze, le loro opinioni, le aspettative...», da Rai.it, DISPONIBILE QUI:
LA DEMOCRAZIA DI DIO!

Questa puntata di "Il tempo e la storia" intitolata "Democrazia di dio" sulla religiosità americana
è stata trasmessa martedì 17 maggio ore 20:20, con il professor Emilio Gentile
Si ringraziano Francesca Zanetti e Carla Barducci
Rai 3 e Rai 5, lunedì 12 settembre
Il Tempo e la storia. 11 settembre il giorno dopo
Ancora il prof.Gentile sulla religiosità degli Stati Uniti

si ringraziano Francesca Zanetti, Lorena Cipriani, Carla Barducci, Domenico Caffini













IL PROF. EMILIO GENTILE HA PUBBLICATO NEL 2006 (EDITORI LATERZA) "LA DEMOCRAZIA DI DIO. LA RELIGIONE AMERICANA NELL'ERA DELL'IMPERO E DEL TERRORE”. DISPONIBILE IN VENDITA QUI
si ringrazia Remo Farina

OGGI GLI STATI UNITI I CUI CITTADINI SONO IL 5% DELLA POPOLAZIONE MONDIALE
CONSUMANO IL 40% DELLA RICCHEZZA GLOBALE DEL PIANETA











Lettera 43 22.4.14
In alcuni Stati Usa, dove ancora sopravvivono leggi arcaiche, risalenti all'epoca puritana dei Padri pellegrini
Stati Uniti, sesso vietato per legge
I reati carnali condannati in Usa
di Davide Gangale
qui
Il Fatto 16.10.15
Sesso anale e orale vietati in 12 stati americani
Ecco cosa si può fare (e cosa no) in giro per il mondo
di Davide Turrini
qui

Dailybest 4.4.13
Virginia il sesso orale è vietato per legge
di Marco Villa
qui

Dagospia 18.9.14
Le assurde leggi sessuali ancora in vigore negli Stati Uniti: in alcuni stati e’ reato la fornicazione, il sesso orale e anale, usare un linguaggio indecente davanti a una donna e disegnare oscenita’
La Corte Suprema statunitense ha decretato che si può fare tutto il sesso orale e anale del mondo, se è consensuale. Eppure secondo l’”Human Rights Watch” le leggi anti-sodomia persistono in una dozzina di stati. In Wisconsin la sodomia è proibita solo se “osservata da altre persone”, ovvero si consiglia di chiudere bene le tende...
qui
dal sito dell'UAAR:
«Diverse indagini statistiche indicano che il termine “ateismo” ha acquisito negli Stati Uniti uno stigma sociale talmente straordinario che essere ateo è ormai un completo ostacolo alla carriera politica (ancor più che essere neri, musulmani o omosessuali). Gli atei sono spesso immaginati come intolleranti, immorali, depressi, ciechi alla bellezza della natura e dogmaticamente chiusi all’evidenza del soprannaturale. Persino John Locke (vedi di più qui di seguito), uno dei grandi patriarchi dell’Illuminismo, credeva che l’ateismo «non dovesse affatto essere tollerato» perché «promesse, patti e giuramenti, che sono i legami delle società umane, non possono avere alcuna presa su un ateo». Ciò accadeva più di 300 anni fa. Ma, negli Stati Uniti attuali, poco sembra essere cambiato. Ben l’87% della popolazione afferma di “non aver mai dubitato” dell’esistenza di Dio; meno del 10% si qualifica atea.
da Dieci miti e dieci verità sull’ateismo di Sam Harris, il testo integrale è disponibile qui












SUL DOLLARO:
IN GOD WE TRUST















E, SUL "VERSO", SIMBOLI E MOTTI ILLUMINISTICO-MASSONICI ED EBRAICI

Nwo
Il simbolismo esoterico del dollaro
Il disegno che figura sul dorso dei biglietti americani da un dollaro è denominato "The Great Seals" e si compone da una Piramide tronca sul cui vertice figura un triangolo con dentro un occhio. Tutt’intorno è scritto "Annuit Coeptis" e "Novus Ordo Seclorum". 72 mattoni formano la Piramide, disposti su 13 livelli. E’ il simbolo degli Illuminati e fu "stampato sul dollaro per ordine del Presidente Roosevelt massone del 32esimo grado". Così scrive Barry R. Smith a pag. 83, nel suo libro Warning (Wright and Carman LTD, Nuova Zelanda). La scritta "The Great Seal" (Il Grande Suggello) non sta certo ad indicare che si tratti del simbolo dell’America che, come sappiamo, è rappresentato dall’aquila. Qual è allora il significato occulto di questo simbolo che è presente finanche nella Sala della Meditazione del Palazzo dell’O.N.U. a New York?
La valenza di questo simbolo è satanica. Infatti, "il simbolismo dell’occhio è connesso al demonio attraverso la sua affinità con la lettera ebraica Ayin, il numero 70 che, come 7 x 0, rappresenta l’aspetto più materiale del numero sette (Sevekh, Venere)"
qui


Ilsapere.org
Il simbolismo esoterico del dollaro
qui
Difesa on line  Nena News Agency, Radio3 Mondo 14.9.16
Israele, raggiunto accordo con gli USA: 38 miliardi di dollari di aiuti militari per i prossimi dieci anni fino al 2029
È il più imponente pacchetto di aiuti militari mai concesso dagli Stati Uniti a un altro Paese
Un finanziamento che corrisponde a più della metà di tutti gli aiuti militari che Obama ha concesso a tutti i Paesi alleati
qui, qui
Ynet News 14.9.16
$38bn US-Israel military aid package to be signed Wednesday
Months of diplomatic efforts and negotiations have borne unprecedented fruits as the US prepares to put its signature to the largest ever military aid agreement in its history.
qui











Yentl, un film di Barbra Streisand. Con Amy Irving, Mandy Patinkin, Barbra Streisand Drammatico, durata 134 min. - USA 1983. UNA SCHEDA QUI

VIVIANE
Un film che documenta la condizione di dipendenza della donna nella cultura ebraica
e tuttora nella legge in vigore nel sedicente «Stato ebraico» di Israele:
«In Israele non esiste il matrimonio civile, esiste solo il matrimonio religioso, dunque il divorzio può essere concesso solo da un tribunale rabbinico e può essere concesso solo con la approvazione totale del marito»
Un video da Repubblica.it:
Paolo Mereghetti sul Corriere.it:
Un articolo su Repubblica.it: qui
Una tesi di laurea sul matrimonio ebraico è disponibile qui
UNA SCHEDA SUL MONOTEISMO
È DISPONIBILE QUI
Secondo Thomas Jefferson (Shadwell, 13 aprile 1743 – Charlottesville, 4 luglio 1826, 3º presidente degli Stati Uniti d'America e Padre fondatore della Rivoluzione e della nazione americana) Locke, Bacon e Newton “furono i più grandi uomini mai vissuti, senza alcun dubbio”. In una lettera del 1790, Jefferson sentenziò: “il piccolo libro di Locke sul Governo è praticamente perfetto”.
Secondo Jefferson, fu principalmente Locke a influenzare grandemente la “armonizzazione delle opinioni” della Rivoluzione Americana.

John Locke (Wrington, 29 agosto 1632 – High Laver, 28 ottobre 1704)
il Padre del liberalismo
A Letter Concerning Toleration (1689)
Locke auspica tolleranza religiosa per tutti, ma invoca la persecuzione di cattolici islamici e atei
di Francesco Lamendola
qui
Nell'opera A Letter Concerning Toleration scritta nel 1685 nei Paesi Bassi, originariamente pubblicata nel 1689 in latino e immediatamente tradotta in altre lingue, Locke affronta il problema della tolleranza religiosa:
Nell’antico Stato ebraico, teocratico, non c’era distinzione tra Chiesa e Stato, ma il cristianesimo non è compatibile con la teocrazia.
La prova dell'esistenza di Dio, Locke la fonda sul principio ripreso da Cartesio secondo il quale ex nihilo nihil fit, dal nulla, nulla si produce. La religione naturale è dunque razionale, i suoi semplici dogmi possono essere rispettati da tutti senza difficoltà, e non v'è alcun motivo per cui lo Stato debba imporre una determinata religione positiva.
Libertà religiosa e di culto per tutti, dunque, con un solo limite: “Il magistrato non deve tollerare nessuna credenza avversa e contraria alla società umana e ai buoni costumi necessari per conservare la società civile”. Ma si tratta di casi rari, perché “nessuna setta suole arrivare a un grado di pazzia tale, da insegnare come dogmi religiosi quelle cose che minano evidentemente i fondamenti della società e, perciò, sono oggetto di condanna unanime”.
Lo Stato deve essere non confessionale, ovvero laico, anche perché un'eventuale violazione di queste sue necessarie caratteristiche sarebbe controproducente: ne verrebbero lotte religiose destinate a gravi conseguenze anche politiche.
Da questa idea di tolleranza religiosa Locke tuttavia esclude sia la Chiesa cattolica, la quale è accusata di negare l'ideale di tolleranza volendo imporre la propria religione anche attraverso la natura confessionale dello Stato, sia gli atei, che, non credendo in nessun Dio, non sono affidabili dal punto di vista dei valori morali e in particolare nei giuramenti resi in nome della Bibbia.
Non vanno tollerati gli atei.
“Non devono essere assolutamente tollerati quelli che negano che ci sia una divinità. Infatti, né una promessa, né un patto, né un giuramento, tutte cose che costituiscono i legami della società, se provengono da un ateo, possono costituire qualcosa di stabile o di sacro; eliminato Dio, anche solo con il pensiero, tutte queste cose si dissolvono. Inoltre non può invocare nessun diritto alla tolleranza in nome della religione chi, con l’ateismo, elimina completamente ogni religione”
La tolleranza nasce dalla natura più autentica della vera religione, cioè del cristianesimo, chi invoca tolleranza, ma professa l’ateismo, per Locke si scava da solo la fossa, respingendo la fonte stessa della tolleranza.
Nel Saggio sull’intelletto umano Locke sostiene che non ci sono idee innate e che neppure l’idea di Dio è innata, come prova l’esistenza d’intere popolazioni che non hanno l’idea di Dio e di molti atei anche nel mondo civile, ma “Sebbene solo pochi dissoluti scellerati abbiano l’impudenza di professarsi ora atei, lo sentiremmo dire da altri se non ci fosse il timore della spada del magistrato e della censura dei vicini a chiudere loro la bocca; e se la paura del castigo o della vergogna venisse meno, sarebbero altrettanto pronti a proclamare il loro ateismo con i discorsi, come già lo fanno con il loro modo di vivere”.
nostra elaborazione da Homolaicus
il Giornale 5.8.16
L’arma più segreta della Cia erano i pittori dell’astrattismo
I coltissimi agenti dei servizi segreti americani capirono che quella con il comunismo era una battaglia culturale. Così sovvenzionarono Pollock, De Kooning, Rothko e tanti altri
di Paolo Guzzanti
qui
Il blog di Gianluca Marletta  27.7.14
Quando la CIA e i Rockefeller inventarono l’arte contemporanea
di Gianluca Marletta ⋅
qui
si ringrazia Francesco Maiorano
Zenit 7.1.15
La vera libertà dell’arte e le strategie di potere. Jackson Pollock come John Wayne?
qui

Independent 21.10.95
Modern art was CIA 'weapon'
Revealed: how the spy agency used unwitting artists such as Pollock and de Kooning in a cultural Cold War
by Frances Stonor Saunders
qui

si ringrazia Licia Matticoli
Corriere 5.5.16
L’embrione che cresce in autonomia.
I primi 13 giorni dell’embrione. Ecco come inizia la vita umana
Osservato in vitro per quasi due settimane: è stato scoperto che fino a tredici giorni — ma probabilmente anche oltre, però la legge non consente la sperimentazione — gli ovuli fecondati e coltivati in vitro non hanno nessun dialogo con il corpo materno
di Anna Meldolesi
Nature (2016) Published online 04 May 2016
Self-organization of the in vitro attached human embryo
Alessia Deglincerti, et al.
Laboratory of Stem Cell Biology and Molecular Embryology, The Rockefeller University, New York, USA.
qui e qui

Nature Cell Biology (2016)  Published online 04 May 2016
Self-organization of the human embryo in the absence of maternal tissues
Marta N. Shahbazi,et al.
Mammalian Embryo and Stem Cell Group, University of Cambridge, Department of Physiology, Development and Neuroscience, Downing Street, Cambridge CB2 3DY, UK
qui
si ringrazia Maria Letizia Riccio
Falso movimento
Falsche Bewegung The Wrong Move sub ita Wim Wenders Full movie
sottotitoli in italiano
si ringrazia Francesco Maiorano








Ansa.It 5.8.16
D'Alema: 'Referendum pastrocchio che spacca il Paese'
Renzi: 'Data sarà fissata entro il 13/10'
Boschi: 'Pronta a fargli cambiare idea, voto entro primi dicembre'
di Milena Di Mauro
qui
AscaNews 5.8.16
Scontro sulla data del referendum. E D'Alema lancia comitato per No
Opposizioni contro Renzi e Boschi. Ex premier: "Riforma pastrocchio"

Giornalettismo 5.8.16
Referendum, D’Alema: «Se vince il No è la fine del Partito della Nazione di Renzi». E provoca la minoranza Pd

La Stampa 5.8.16
D’Alema apre la campagna per il no al referendum: “Ma non creo un partito”
L’ex premier: «Ci sono milioni di persone che hanno smesso di votare, vogliamo dare loro un’occasione di impegno civile»

Repubblica 5.9.16
D'Alema lancia il comitato del No presieduto da Guido Calvi: "Pd senza popolo, se vince il No finisce il partito della Nazione"
L'ex leader Ds riunisce i ribelli in un cinema a Roma: "Maggioranza trasformista non poteva cambiare la Carta. Renzi? Lo ammiro, è capace di dire qualsiasi cosa"
di Andrea Carugati

Repubblica 5.8.16
Referendum, D'Alema: "Sgradevole furbizia non decidere la data"
"Se vince il No ci dovrà essere una revisione della legge elettorale e non ci saranno elezioni anticipate", lo ha detto Massimo D'Alema, durante l'assemblea dei comitati del No al referendum costituzionale al cinema Farnese di Roma.
video di Fabio Butera

RaiNews 5.8.16
La campagna referendaria per il "No" Referendum, D’Alema: Se vince il No è la fine del "Partito della Nazione"
L'ex premier: "Non perdiamoci di vista, non solo di qui al referendum ma anche dopo". Renzi dal G20: nei prossimi giorni il Consiglio dei ministri fisserà la data

TgCom24 5.9.16
Referendum, DʼAlema: questa maggioranza non può cambiare Costituzione
Lʼex presidente del Consiglio ha riunito a Roma gli esponenti del centrosinistra, contrari alla riforma costituzionale, per dare il via a un comitato per il No

Il Giornale d’Italia 5.8.16
No al referendum, D'Alema organizza il fronteAl Cinema Farnese l’ex premier presenterà la rete dei comitati unitari per contrastare Renzi, criticato anche dal governatore toscano Rossi

Il Fatto 5.9.16
Referendum, D’Alema: “Fonderemo un comitato nazionale per il No”
il manifesto 7.9.16
D’Alema a Canossa e il Jobs Act nel referendum
di Massimo Villone
Il Fatto 7.9.16
D’Alema prepara la rottamazione per Renzi
di Mimmo Lombezzi

l’Unità 4.9.16
Cuperlo: “D’Alema sbaglia: un conto è dare battaglia, altro dare per perso il Pd”
intervista di Maria Zegarelli


















La Stampa 4.9.16
Vendola alla festa di Sinistra italiana a Pescara

Vendola alla festa di Sinistra italiana a Pescara «Quanto conto io? Questo immagino si chieda un giovane, un lavoratore, un disoccupato, una donna. Viviamo in una società nella quale il potere si concentra in poche mani. La cosiddetta riforma costituzionale dà ancora più potere ai potenti e meno potere ai cittadini. Per questo è importante dire no a chi intende ridurre la democrazia semplicemente a un talk show». Lo ha detto Nichi Vendola parlando con i giornalisti a Pescara durante la Festa Nazionale di Sinistra Italiana. Per l’ex governatore della Puglia è la prima uscita pubblica dopo un lungo periodo trascorso lontano dai riflettori assieme al figlioletto di pochi mesi.












coazioni...
l'ex "avanguardista" dice la sua su Leopardi...
Repubblica 28.8.16
Il terremoto di Amatrice e tutti gli altri mali del mondo
La civiltà occidentale ha globalmente contrapposto il relativismo, lo scetticismo, la forza del dubbio alle certezze dell’assoluto
di Eugenio Scalfari
nell'immagine, Eugenio Scalfari in divisa fascista, con la madre
a proposito di Scalfari, Leopardi, nihilismo, ma anche di Camus e Massimo Fagioli
Vanishing Point 30.8.16

Più nero di quanto avrei voluto
di Ilaria Paluzzi, qui





Nel 2013 i due ricercatori "australiani", Francesca Minerva e Alberto Gibilini parlavano di "aborto post-natale". Furono invitati a farlo anche dall'Università San Raffaele 

Il video di un incontro tenutosi il 21.1.2013 è disponibile in tre parti, qui, qui e qui
«Uccidere un neonato è eticamente accettabile in tutti i casi in cui lo è l’aborto»
L’articolo “After-birth abortion: why should the baby live?” apparso sul «Journal of Medical Ethics» nella traduzione a cura di tempi.ii del 5.3.12 è disponibile qui








Corriere 12.9.16
Schmitt, contro la tecnica (e la globalizzazione)
Adelphi ha raccolto gli scritti del pensatore controverso: giurista cattolico, fu oppositore del progresso specialistico e sostenitore del nazismo
di Emanuele Severino
 

da Treccani.it:
primum vivere, deinde philosophari ‹... vìvere dèinde filo∫ofàri› (lat. «prima [si pensi a] vivere, poi [a] fare della filosofia»). – Frase ripetuta talvolta, anche con sign. estens., come richiamo a una maggiore concretezza e a una maggiore aderenza agli aspetti pratici della vita; viene tradizionalmente attribuita al filosofo ingl. Thomas Hobbes (1588-1679), ma probabilmente è molto più antica. 


La copertina di Left 33, uscito nelle edicole il 13 agosto 2016








L’INTERVENTO DI MASSIMO FAGIOLI ALLA FESTA DI LEFT DELL’OTTOBRE 2014 È DISPONIBILE SU QUESTA PAGINA



Left 32 6.8.16
David e gli altri in preda all’Amoklauf
Il diciottenne di Monaco che fa una strage. Il profugo kamikaze con due tentati suicidi, il diciassettenne afghano con l’ascia. Una psichiatra che lavora in Germania analizza storie in cui il terrorismo non c’entra
di Manuela Petrucci












L'isola di San Clemente, nella laguna di Venezia


"SPECIALE HEIDEGGER"
TRASMESSO SABATO 23 LUGLIO 2016 SU RAI 5:


Sabato 23 luglio 2016 ore 22:10 su RAI5 per gli Speciali di LO STATO DELL’ARTE
Speciale Heidegger, con
Livia Profeti, Paolo Vinci, Luigi Perissinotto, Roberta De Monticelli, Vincenzo Vitiello, Stefano Poggi.LO STATO DELL’ARTE è il programma di filosofia di Rai Cultura dedicato ai grandi e piccoli temi d’attualità, condotto da Maurizio Ferraris

La storia dei numeri
UN DIBATTITO DISPONIBILE QUI:
L’excursus storico muove dalla mera percezione della numerosità, che è già presente negli uomini preistorici (e addirittura negli animali) e che ancora non richiede il livello di astrazione necessario al contare vero e proprio, per poi passare ad illustrare i diversi sistemi di numerazione escogitati dalle civiltà arcaiche in risposta ad esigenze di ordine pratico. La nascita della matematica come scienza avviene solo nel VI secolo a.C., in Grecia, quando matura per la prima volta, benché ancora in termini strettamente connessi alla speculazione filosofica, una istanza propriamente dimostrativa. Il nostro sistema di numerazione attuale è decimale posizionale e affonda le sue radici nella cultura indiana, trasmessa in Occidente dagli Arabi nel Medioevo. Al dibattito in studio, moderato da Luciano Onder, partecipano: Livia Giacardi (Docente di Matematiche complementari all’Università di Torino), Ana Millan Gasca (Docente di Storia ed epistemologia della matematica all’Università dell’Aquila), Enrico Giusti (Docente di Storia delle matematiche all’Università di Firenze), Clara Silvia Roero (Docente di Storia delle matematiche all’Università di Torino). L’unità didattica è tratta da una puntata di Explora – La TV delle Scienze, una produzione Rai Educational realizzata nell'ambito della convenzione stipulata negli anni 2003-2006 tra il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e la Rai Radiotelevisione italiana.








La7 Martedi 23 febbraio 2016
L'intervista di Floris a Edoardo Boncinelli su bene e male, cronaca e genetica, è disponibile qui
si ringraziano Rosalba De Cesare e Anna Maria Zulli



TorinoScienza.it 17.5.07
Boncinelli: “Il male nasce con l'uomo"
Secondo il noto scienziato il male è legato alla nostra libertà d’azione e capacità di compiere valutazioni
a cura di Laura Reale
qui

FINO AL 26 FEBBRAIO 2017
MILANO MUSEO DELLE CULTURE
HOMO SAPIENS
TELMO PIEVANI E LUCA CAVALLI SFORZA

Il sito per le info e le prenotazioni qui



LA CAMPAGNA PER IL SI...








NO ALLA "RIFORMA" RENZIANA DELLA COSTITUZIONE !
Per esprimere più convintamente il nostro NO alle modifiche alla Costituzione
votate dal governo Renzi-Alfano riportiamo il lavoro fatto da Nereo Benussi che 
mette accanto e a confronto che cosa la Costituzione prevedeva prima e
cosa prevede con questa legge.
qui
a cura di Pietro Sabatelli
aggiornata al 07 settembre 2016


LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI IERI È DISPONIBILE QUI
LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI OGGI
È DISPONIBILE
SU QUESTA PAGINA

VENERDI 22 LUGLIO 2016
SEGNALAZIONI" HA TRASMESSO IN DIRETTA STREAMING
DALLA CAVEA DI SABAUDIA

LA PRESENTAZIONE DI "AUTOLESIONISMO"
 LA REGISTRAZIONE DELL'EVENTO È DISPONIBILE QUI:


UNA REALIZZAZIONE MAWIVIDEO
Si ringraziano William Santero, Daniele Carlevaro, Diego Gasparotto e Claudio Corvino

VENERDI 15 LUGLIO 2016
"SEGNALAZIONI" HA TRASMESSO IN DIRETTA STREAMING DALLA FELTRINELLI APPIA DI ROMA
LA PRESENTAZIONE DI "LA PSICOTERAPIA" - L'ASINO D'ORO EDIZIONI
LA REAGISTRAZIONE DELL'EVENTO È DISPONIBILE QUI

REALIZZAZIONE DI MAWIVIDEO - Si ringraziano William Santero, Mario Cirillo e Andrea Veneziani

LA REGISTRAZIONE INTEGRALE DELLA TRASMISSIONE È DISPONIBILE QUI
Giovanni Senatore, Ufficio Stampa L'Asino d'oro
si ringrazia Carlotta Mazzetta

DOMENICA 26 GIUGNO 2016 A ROMA
L'INCONTRO DI LAURA ARTIOLI E MAURO SARZI CON IL GRUPPO STORIA DELL'ASSOCIAZIONE AMORE E PSICHE
LA REGISTRAZIONE DELL'EVENTO È DISPONIBILE QUI
CON GLI OSPITI SONO INTERVENUTE
SONIA MARZETTI E FRANCESCA CADDEO
Riprese e post-produzione di Maurizio Maturi
si ringrazia Gloria Gabrielli

TUTTE LE REGISTRAZIONI DELLE SESSIONI DEL CONVEGNO
PROMOSSO DALL'ASSOCIAZIONE SUL TEMA
"DIVERSITÀ NELL'UGUAGLIANZA"
TENUTOSI A ROMA FRA L'APRILE E IL MAGGIO 2016
E LA REGISTRAZIONE DELL'INCONTRO DEL 21 MARZO 2016
DEL GRUPPO STORIA DELL'ASSOCIAZIONE AMORE E PSICHE
CON ALESSANDRO CORVISIERI
SONO DISPONIBILI SU QUESTA PAGINA

L’Associazione culturale Amore e Psiche comunica che l'apertura della sede dell'Associazione riprenderà ad ottobre.
 Per eventuali richieste ed informazioni si può inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica:

 o chiamare i seguenti numeri telefonici: 3497733985 - 3483850369

LA REGISTRAZIONE DEL CONVEGNO SUL TEMA
"PSICHIATRIA E DIRITTI UMANI"
PROMOSSO DALLA RIVISTA "IL SOGNO DELLA FARFALLA"
CHE HA AVUTO LUOGO A SIENA IL 23 APRILE 2016
SONO DISPONIBILI SU QUESTA PAGINA

LA REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO
DI VENERDI 18 MARZO 2016
ALLA UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA
È DISPONIBILE SU QUESTA PAGINA

LEGGI TUTTO QUI

nnnn



È ora possibile acquistare e scaricare la versione definitiva e corretta dell'articolo su Neuroscience qui
L’Abstract è disponibile qui La rivista cartacea è attualmente in corso di stampa

Si ringrazia Daniela Polese


SEGNALAZIONI NELLE SUE SCELTE EDITORIALI ESPRIME GLI ORIENTAMENTI DELLA
E PUBBLICA I CONTENUTI CHE RITIENE COERENTI CON TALI ORIENTAMENTI. 
Segnalazioni” è un weblog di informazioni segnalazioni e stralci dalla stampa e dal web. Per inviare un articolo una segnalazione un’informazione, per suggerimenti e richieste, scrivici un’e-mail al nostro indirizzo: SEGNALAZIONI.BOX@GMAIL.COM
In questa pagina sono disponibili i post pubblicati più di recente. Per contenuti di periodi precedenti cerca negli Archivi - se conosci la data che ti interessa - altrimenti utilizza il box di ricerca di “Google” qui a sinistra.
Questo weblog è pubblicato nell’osservanza degli articoli 65 e 70 della Legge 633.41 e della Licenza Creative Commons (qui a sinistra). Le immagini e la grande maggioranza  dei testi sono state scaricati da Internet e quindi ritenuti di dominio pubblico. Se si desidera chiederne la rimozione è sufficiente scrivere alla redazione. Pagine ottimizzate per Firefox 49.0.
CHIUNQUE È LIBERO DI TRARRE DA “SEGNALAZIONI” MATERIALI DA PUBBLICARE SUI SOCIAL NETWORK COME FACEBOOK E SULLE PROPRIE PAGINE WEB O ALTROVE ED È ANZI INVITATO A FARLO. È RICHIESTO PERÒ CHE CHIUNQUE LO FACCIA CITI SEMPRE “SEGNALAZIONI” COME FONTE, E PUBBLICHI ANCHE UN LINK ALLA PAGINA ORIGINALE.
TUTTE LE RICHIESTE DI PUBBLICAZIONE DI AVVISI E COMUNICAZIONI DI EVENTI CULTURALI CONCERTI MOSTRE SPETTACOLI INIZIATIVE DI ASSOCIAZIONI E SINGOLI COLLEGATI ALLA NOSTRA RICERCA - SEMPRE GRADITE - SONO GESTITE SEPARATAMENTE E COMPARIRANNO SU “SPAZI”. LE RICHIESTE DI PUBBLICAZIONE VANNO INVIATE - ESCLUSIVAMENTE PER POSTA ELETTRONICA - ALL’INDIRIZZO: SPAZI.BOX@GMAIL.COM